Senatore della Repubblica XVII Legislatura

Interrogazione n° 15 del 27/07/2000

In ordine allo svolgimento del concorso per impiegati ed operai, da ammettere al corso di formazione biennale finanziato dal Ministero dell'ambiente, presso il Consorzio di bonifica Valle del Lao di Scalea

AIELLO, NACCARATO . Al Presidente della Giunta regionale e all’assessore all'agricoltura

 

Premesso che:




il consorzio di bonifica Valle del Lao di Scalea ha indetto e successivamente svolto le prove selettive per impiegati ed operai da ammettere al corso di formazione biennale, finanziato dal ministero dell’ambiente nel quadro del programma triennale per la tutela dell’ambiente del progetto “PTTA 94/96 area programmata e area di sviluppo occupazionale e ambientale del mezzogiorno”, intervento numero 11;

le domande di ammissione alla selezione per i 23 posti riservati a laureati e diplomati ha registrato circa 2.900 partecipanti mentre per i 24 posti di operatore generico sono stati circa 2000;

i partecipanti alla selezione lamentano l’enorme complessità dei testi a risposta plurima;

in concreto i test contenevano domande sulla legge di Newton, il nome scientifico di alcune specie di vermi, cavalli, insetti, piante o di cellule e mitocondri, domande queste non già di cultura generale per come richiamato nel bando ma al contrario alquanto specialistiche;

la conoscenza di tali particolari è indubbi che può appartenere solo a quanti hanno un grado di cultura universitaria o specialistica del settore e quindi certamente non indispensabile per chi dovrà svolgere il lavoro di operaio;

viene inoltre riferito che ben oltre l’85 per cento delle domande contenute nei test erano identiche sia per i posti dei laureati che per quelli di operai generici;

tali anomalie procedurali lasciano spazio a dubbi e sospetti facendo quasi intravedere una predeterminata volontà a favorire alcuni e discriminarne altri;

la forte crisi occupazionale che investe la nostra Regione ed interessa il tirreno cosentino non può certamente consentire a chiunque di pensare che si possa ancora oggi perpetuare una pratica clientelare che appartiene e dovrà appartenere alla storia negativa del nostro Paese;

sono questi fatti che angosciano il cittadino onesto, e che sembrano lasciare impuniti quanti compiono abusi;

perché ciò non abbia più a verificarsi è necessario imprimere punti di riferimento morali e giuridici forti nei quali il cittadino possa riconoscersi oltre che regole certe per tutti

 

Per sapere:




se i fatti esposti dovessero risultare fondati quali interventi urgenti il governo regionale intenda assumere per far sì che lo svolgimento del concorso sia ricondotto nella massima regolarità e trasparenza, garantendo ad ognuno dei candidati pari condizioni.

NEWS-COMUNICATI

12/12/2017
“In questa convulsa fase pre-elettorale Rinascimento, di Vittorio Sgarbi e Giulio Tremonti, rappresenta un brand innovativo e di grande ...
leggi tutto

19/11/2017
L’ex cossighiano Paolo Naccarato spiega e svela progetti, ambizioni, curiosità e screzi sui due politici che alle prossime elezioni si ...
leggi tutto

fiumefreddo bruzio

Fiumefreddo Bruzio

link utili

attività legislative